Nebbiolo d’Alba DOC Annata 2018

Vino

Le viti di Nebbiolo che rivestono le colline del Roero sono la tradizione, la cultura, il vanto e l’orgoglio dei viticoltori roerini.

Il Nebbiolo ha origini antiche, viene infatti citato da scrittori romani e cronache medievali.

Il suo nome è di etimologia incerta: c’è chi lo fa risalire alla vendemmia tardiva, effettuata quando le prime nebbie calano sui vigneti, oppure al fatto che gli acini sono ricoperti da un impalpabile strato di colore grigio-azzurro, che ricorda la nebbia.

Fiorisce precocemente e matura tardivamente: ciò consente alla pianta di accumulare grandi quantità di sostanze organiche e di rifornire bene gli acini, la cui composizione risulta quindi completa, a tutto vantaggio della ricchezza e complessità del vino.

Il vino Nebbiolo è la massima espressione di nobiltà dell’enologia locale e da sempre è stato destinato al confezionamento in bottiglia.

Sugli erti ed assolati versanti collinari del Roero i grappoli di Nebbiolo acquistano quelle caratteristiche di finezza ed eleganza che daranno al vino quelle note di aristocrazia che lo rendono unico ed inimitabile fra tutti i grandi vini.

Note di degustazione

Vitigno: 100% uve Nebbiolo

Colore: tonalità di colore ora intense ora sfumate che evolvono dal rosso rubino brillante al granato carico con l’invecchiamento

Profumo: etereo ed intenso, si apre lentamente e concede all’assaggiatore piacevoli sensazioni che ricordano la viola selvatica e le marasche mature

Sapore: composito ed intenso, fragrante e delicato; gradevoli sentori fruttati quali ciliegie, lamponi e fragoline di bosco con sottofondo speziato di liquirizia

Temperatura di servizio: 16-18° C

Abbinamenti gastronomici: carni rosse e formaggi a pasta dura

Vinificazione: fermentazione alcolica in acciaio

Affinamento: fermentazione malolattica e affinamento in botti di rovere di Slavonia da 40 hl

Formati disponibili: 0,75 e 1,5 litri

Da bersi: entro i 5/8 anni successivi alla vendemmia

Recensioni

Annuario dei migliori vini italiani 2023 93/100

Guida Annuario dei migliori vini italiani

Punteggio 93/100

Anno pubblicazione 2023

Annata vino 2019

Nebbiolo d’Alba DOC 2019: 93/100

 

Annuario dei migliori vini italiani 2021 93/100

Guida Annuario dei migliori vini italiani

Punteggio 93/100

Anno pubblicazione 2021

Annata vino 2017

Il miglior vino:  Nebbiolo d’Alba DOC 2017 – 93/100

Sensazioni: rotondo e balsamico nel suo gusto-aroma di vanigliata composta di marasca e spezie, impressiona fin dal colore per la sua eccellente, superiore consistenza.

Polpa e potenza non fini a se stesse, non seguite come accade spesso nei rossi di eccessiva concentrazione dalla rilevazione di un frutto sovraevoluto e tannicamente possente, quanto seguite da una qualificante souplesse gustativa, vestite da fragranza e nettezza aromatica tali da conferire al vino la capacità di richiamare efficacemente il suo polpante, maturo e vanigliato gran frutto costitutivo.

Enologia impeccabilmente curata, viticoltura rigorosa per un sì denso e morbido, persistentissimo campione.

 

I Vini di Veronelli 2020 2 stelle

Guida I Vini di Veronelli

Punteggio 2 stelle

Anno pubblicazione 2020

Annata vino 2016

Nebbiolo d’Alba DOC 2016

I Demarie coltivano le proprie uve sui soleggiati pendii del Roero attraverso metodi compatibili con la salvaguardia dell’ambiente. I vigneti si trovano nei comuni di Vezza, Castagnito, Castellinaldo e Guarene, impiantati prevalentemente con Nebbiolo, Barbera ed Arneis.

La nuova cantina, inaugurata nel 2013, è stata costruita seguendo i più moderni criteri di ecocompatibilità.

Scarica PDF

Annuario dei migliori vini italiani 2018 90/100

Guida Annuario dei migliori vini italiani

Punteggio 90/100

Anno pubblicazione 2018

Annata vino 2015

Nebbiolo d’Alba DOC 2015

Gran vino è il Nebbiolo d’Alba Doc 2015, anche qui è viola il frutto del fiore al profumo.

 

Scarica PDF

Annuario dei migliori vini italiani 2017 87/100

Guida Annuario dei migliori vini italiani

Punteggio 87/100

Anno pubblicazione 2017

Annata vino 2014

Nebbiolo d’Alba DOC 2014

Ovunque gran polpa nelle proposte di Demarie, e un gusto sempre più armoniosamente avvolgente, una limpidezza enologica esecutiva vieppiù suadente.

 

Scarica PDF

The WineHunter 2017 Bollino rosso - 88,00-89,99/100

Guida The WineHunter

Punteggio Bollino rosso - 88,00-89,99/100

Anno pubblicazione 2017

Siamo orgogliosi di comunicare che il nostro vino è stato premiato al concorso internazionale The WineHunter Award:

Nebbiolo d’Alba DOC 2015

Ottimo risultato che premia il nostro lavoro!

 

Scarica PDF

Vitigno

Il Nebbiolo è il più antico vitigno autoctono a bacca nera del Piemonte, uno tra i più nobili e preziosi d’Italia.

Il suo nome deriverebbe da “nebbia”: secondo alcuni perché i suoi acini danno l’impressione di essere “annebbiati”, ricoperti dalla pruina abbondante; secondo altri, invece, perché la maturazione tardiva dell’uva spinge la vendemmia al sorgere delle prime nebbie d’autunno.

Conosciuto anche come la “regina delle uve nere”, ha bisogno di cure attente e laboriose, per questo motivo la sua coltivazione ha vissuto periodi di splendore e di offuscamento, ma non è mai stata abbandonata dai viticoltori locali, consapevoli del pregio altissimo dei vini che se ne ricavano.

È molto esigente in fatto di giacitura ed esposizione del terreno, lavorazioni e concimazioni. I suoli calcarei e tufacei sono l’ideale per questo vitigno che germoglia precocemente tra la metà e la fine del mese di aprile.

Giunge a maturazione piuttosto tardi rispetto ad altri, nella prima metà di ottobre.

Abbastanza sensibile agli sbalzi improvvisi di temperatura si avvantaggia delle oscillazioni tra giorno e notte in fase di maturazione ma la ricchezza di tannini della sua buccia richiede posizioni collinari ben esposte al sole al riparo dalle gelate e dai freddi di primavera.

Se ne ricavano vini forti e potenti, molto ricchi di alcol che spesso esprimono al meglio le loro caratteristiche in seguito a un lento invecchiamento.

A seconda della zona di coltivazione, il Nebbiolo dà origine a una serie di grandi vini rossi orgoglio del Piemonte vitivinicolo.

Vigna e caratteristiche annata

Nebbiolo d’Alba DOC 2018

Vigna

Area di produzione: Comuni del Roero

Tipo di allevamento: tradizionale – guyot

Kg di uve per ettaro: non oltre 90 quintali/ettaro

Resa di vino per ettaro: circa 6.000 litri

Analisi Chimiche

Alcohol in vol (%): 14 %

Zuccheri residui: < 4 g/l

Solforosa totale: < 100 mg/l

Acidità totale: 5,4 g/l